omoglifi Piergiorgio Venuti

Attacchi omoglifi e come la Cyber Threat Intelligence potrebbe aiutare contro di loro

Estimated reading time: 4 minuti

Negli ultimi anni, gli attacchi informatici sono diventati sempre più sofisticati e complessi, e uno dei tipi di attacco più pericolosi sono gli attacchi omoglifi. Questi attacchi sfruttano la somiglianza tra i caratteri di diverse lingue, creando così dei messaggi che sembrano innocui ma che in realtà nascondono dei codici malevoli. In questo articolo, esploreremo più da vicino gli attacchi omoglifi e vedremo come la Cyber Threat Intelligence potrebbe aiutare a prevenire tali attacchi.

Cosa sono gli attacchi omoglifi?

Gli attacchi omoglifi sono un tipo di attacco informatico che sfrutta la somiglianza visiva tra i caratteri di diverse lingue. Questi attacchi sono particolarmente pericolosi perché possono essere difficili da individuare, soprattutto se il destinatario del messaggio non conosce tutte le lingue coinvolte. Ad esempio, un attacco omoglifo potrebbe utilizzare il carattere “α” (alfa) greco al posto della lettera “a” inglese, creando così un messaggio che sembra essere scritto in inglese ma che in realtà nasconde un codice malevolo.

Gli attacchi omoglifi possono essere utilizzati per scopi diversi, come ad esempio:

  • Phishing: gli attaccanti possono utilizzare gli attacchi omoglifi per creare messaggi di phishing che sembrano provenire da fonti affidabili, come ad esempio banche o società di servizi online, ma che in realtà cercano di rubare informazioni personali o finanziarie.
  • Malware: gli attaccanti possono utilizzare gli attacchi omoglifi per nascondere codici malevoli, come ad esempio virus o ransomware, all’interno di un file o di un link.
  • Spam: gli attaccanti possono utilizzare gli attacchi omoglifi per eludere i filtri anti-spam e inviare messaggi indesiderati o contenuti illeciti.

Casi reali come esempio

Di seguito sono riportati alcuni esempi concreti di attacchi omoglifi che sono stati utilizzati in casi reali:

  • Nel 2017, un attacco omoglifo è stato utilizzato per creare un sito web falso di Google Docs, con l’obiettivo di rubare le credenziali di accesso dei utenti. Il sito web falso utilizzava un nome di dominio simile a quello di Google e il carattere omoglifo “ɢ” al posto della lettera “g” nella parola “Google”.
  • Nel 2020, un attacco omoglifo è stato utilizzato per creare un sito web falso di Amazon, con l’obiettivo di rubare le informazioni personali dei clienti. Il sito web falso utilizzava un nome di dominio simile a quello di Amazon e il carattere omoglifo “а” al posto della lettera “a” nella parola “Amazon”.
  • Nel 2021, un attacco omoglifo è stato utilizzato per creare un sito web falso di LinkedIn, con l’obiettivo di rubare le credenziali di accesso dei utenti. Il sito web falso utilizzava un nome di dominio simile a quello di LinkedIn e il carattere omoglifo “і” al posto della lettera “i” nella parola “LinkedIn”.

Questi sono solo alcuni esempi di attacchi omoglifi che sono stati utilizzati in casi reali. È importante notare che gli attacchi omoglifi possono essere utilizzati per creare siti web falsi di qualsiasi tipo di organizzazione, non solo di grandi aziende come Google, Amazon e LinkedIn. Per proteggersi da questi attacchi, gli utenti devono prestare attenzione ai dettagli come i caratteri strani o inusuali nei nomi di dominio e verificare sempre la legittimità del sito web prima di inserire informazioni personali o di effettuare transazioni online.

Come la Cyber Threat Intelligence può aiutare contro gli attacchi omoglifi?

attacchi omoglifi

La Cyber Threat Intelligence (CTI) è un processo di raccolta, analisi e condivisione di informazioni sulle minacce informatiche, con l’obiettivo di prevenire e mitigare gli attacchi informatici. La CTI può essere utile contro gli attacchi omoglifi in diversi modi:

  • Rilevamento precoce: la CTI può aiutare a individuare i primi segnali di un attacco omoglifo, come ad esempio la presenza di caratteri strani o inusuali in un messaggio. In questo modo, le organizzazioni possono agire rapidamente per proteggere i propri sistemi e le proprie informazioni.
  • Analisi dei dati: la CTI può aiutare a analizzare i dati provenienti da diversi fonti, come ad esempio i log dei server o le segnalazioni degli utenti, per identificare eventuali attacchi omoglifi in corso e per individuare eventuali modelli o tendenze negli attacchi.
  • Condivisione di informazioni: la CTI può aiutare a condividere informazioni sulle minacce informatiche tra diverse organizzazioni, creando una rete di collaborazione per prevenire e mitigare gli attacchi omoglifi.
  • Formazione del personale: la CTI può aiutare a formare il personale delle organizzazioni sulla prevenzione degli attacchi informatici, compresi gli attacchi omoglifi, aumentando così la consapevolezza e la capacità di risposta dell’organizzazione.

Conclusioni

Gli attacchi omoglifi sono un tipo di attacco informatico particolarmente insidioso, che sfrutta la somiglianza tra i caratteri di diverse lingue per nascondere dei codici malevoli. Per prevenire e mitigare tali attacchi, è importante utilizzare la Cyber Threat Intelligence, un processo di raccolta, analisi e condivisione di informazioni sulle minacce informatiche. La CTI può aiutare a individuare precocemente questi attacchi, a analizzare i dati.

Useful links:

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

RSS darkreading

RSS Full Disclosure

  • SEC Consult SA-20240513-0 :: Tolerating Self-Signed Certificates in SAP® Cloud Connector Maggio 14, 2024
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab via Fulldisclosure on May 14SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20240513-0 > ======================================================================= title: Tolerating Self-Signed Certificates product: SAP® Cloud Connector vulnerable version: 2.15.0 - 2.16.1 (Portable and Installer) fixed version: 2.16.2 (Portable and Installer) CVE number: CVE-2024-25642 impact: high homepage:...
  • TROJANSPY.WIN64.EMOTET.A / Arbitrary Code Execution Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/f917c77f60c3c1ac6dbbadbf366ddd30.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: TrojanSpy.Win64.EMOTET.A Vulnerability: Arbitrary Code Execution Description: The malware looks for and executes a x64-bit "CRYPTBASE.dll" PE file in its current directory. Therefore, we can hijack the DLL and execute […]
  • BACKDOOR.WIN32.ASYNCRAT / Arbitrary Code Execution Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/2337b9a12ecf50b94fc95e6ac34b3ecc.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Backdoor.Win32.AsyncRat Vulnerability: Arbitrary Code Execution Description: The malware looks for and executes a x32-bit "CRYPTSP.dll" PE file in its current directory. Therefore, we can hijack the DLL and execute […]
  • Re: Panel.SmokeLoader / Cross Site Request Forgery (CSRF) Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Updated and fixed a payload typo and added additional info regarding the stored persistent XSS see attached. Thanks, Malvuln Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/4b5fc3a2489985f314b81d35eac3560f_B.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Panel.SmokeLoader Vulnerability: Cross Site Request Forgery (CSRF) - Persistent XSS […]
  • Panel.SmokeLoader / Cross Site Request Forgery (CSRF) Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/4b5fc3a2489985f314b81d35eac3560f_B.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Panel.SmokeLoader Vulnerability: Cross Site Request Forgery (CSRF) Family: SmokeLoader Type: Web Panel MD5: 4b5fc3a2489985f314b81d35eac3560f (control.php) SHA256: 8d02238577081be74b9ebc1effcfbf3452ffdb51f130398b5ab875b9bfe17743 Vuln...
  • Panel.SmokeLoader C2 / Cross Site Scripting (XSS) Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/4b5fc3a2489985f314b81d35eac3560f.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Panel.SmokeLoader Vulnerability: Cross Site Scripting (XSS) Family: SmokeLoader Type: Web Panel MD5: 4b5fc3a2489985f314b81d35eac3560f (control.php) SHA256: 8d02238577081be74b9ebc1effcfbf3452ffdb51f130398b5ab875b9bfe17743 Vuln ID:...
  • Panel.Amadey.d.c C2 / Cross Site Scripting (XSS) Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/50467c891bf7de34d2d65fa93ab8b558.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: twitter.com/malvuln Threat: Panel Amadey.d.c Vulnerability: Cross Site Scripting (XSS) Family: Amadey Type: Web Panel MD5: 50467c891bf7de34d2d65fa93ab8b558 (Login.php) SHA256: 65623eead2bcba66817861246e842386d712c38c5c5558e50eb49cffa2a1035d Vuln ID:...
  • Re: RansomLord v3 / Anti-Ransomware Exploit Tool Released Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Updated, fixed typo SHA256 : 810229C7E62D5EDDD3DA9FFA19D04A31D71F9C36D05B6A614FEF496E88656FF5
  • RansomLord v3 / Anti-Ransomware Exploit Tool Released Maggio 14, 2024
    Posted by malvuln on May 14Proof-of-concept tool that automates the creation of PE files, used to exploit Ransomware pre-encryption. Updated v3: https://github.com/malvuln/RansomLord/releases/tag/v3 Lang: C SHA256: 83f56d14671b912a9a68da2cd37607cac3e5b31560a6e30380e3c6bd093560f5 Video PoC (old v2): https://www.youtube.com/watch?v=_Ho0bpeJWqI RansomLord generated PE files are saved to disk in the x32 or x64 directories where the program is run from. Goal is to exploit...
  • APPLE-SA-05-13-2024-8 tvOS 17.5 Maggio 14, 2024
    Posted by Apple Product Security via Fulldisclosure on May 14APPLE-SA-05-13-2024-8 tvOS 17.5 tvOS 17.5 addresses the following issues. Information about the security content is also available at https://support.apple.com/HT214102. Apple maintains a Security Releases page at https://support.apple.com/HT201222 which lists recent software updates with security advisories. AppleAVD Available for: Apple TV HD and Apple TV 4K (all […]

Customers

Newsletter

{subscription_form_2}