ransomware ddos Hacker Giacomo Lanzi

La minaccia del ransomware DDoS

Estimated reading time: 7 minuti

La minaccia di un attacco DDoS su larga scala è sufficiente per convincere le organizzazioni a piegarsi ad un attacco ransomware?

Potrebbe essere un buon momento per le aziende per investire nella protezione DDoS, poiché gli hacker hanno iniziato a utilizzare la minaccia di attacchi DDoS su larga scala per compiere attacchi ransomware verso le organizzazioni.

Secondo un nuovo post sul blog di Cloudflare, un’importante società, nella classifica Fortune Global 500, è stata bersaglio di un attacco ransomware DDoS (RDDoS) alla fine del 2020. Il gruppo attaccante sosteneva di essere il Lazarus Group, la divisione di hacking più grande e attiva della Corea del Nord.

Questo tentativo di estorsione faceva parte di un trend più ampio di campagne di riscatto che si è sviluppata per tutto l’anno scorso. I criminali informatici probabilmente continueranno a utilizzare metodi simili, dato che hanno avuto un discreto successo.

ransomware ddos Hacker

In cosa consiste un Ransomware DDoS?

A differenza di un attacco ransomware in cui i criminali informatici entrano nella rete di una società al fine di bloccare i loro file, gli attacchi RDDoS utilizzano la minaccia di oscurare il sito web dell’azienda con un sovraccarico di traffico e questo può essere paralizzante per il business.

Proprio come un’organizzazione può utilizzare il backup in cloud e altri servizi simili per proteggere i propri dati dal blocco in seguito a un attacco ransomware, la protezione DDoS assicura che il sito di un’azienda rimanga protetto se viene improvvisamente inondato da un sovraccarico di traffico.

Cos’è un attacco DDoS?

Prima di proseguire e per capire al meglio di cosa stiamo parlando.

DDoS è un acronico che significa Distributed Denial of Service. Gli attacchi di questo tipo prendono di mira siti web e servizi online. L’obiettivo è quello di sommergere il sito con più traffico di quello che il server o la rete possono ospitare. La finalità è quella di rendere il sito web o il servizio inutilizzabile.

Il traffico può consistere in messaggi in entrata, richieste di connessione o pacchetti falsi. In alcuni casi, le vittime vengono minacciate con un attacco DDoS o attaccate a basso livello. Questo attacco può essere combinato con una minaccia di estorsione di un attacco più devastante a meno che l’azienda non paghi un riscatto in criptovaluta. Nel 2015 e 2016, un gruppo criminale chiamato Armada Collective ha ripetutamente estorto denaro a banche, fornitori di host web e altre aziende con questo metodo.

Come funzionano gli attacchi DDoS?

La teoria dietro un attacco DDoS è semplice: inondare un server di richieste in modo che raggiunga il limite che le risorse disponibili permette. Se l’attacco va a buon fine, il suo server, servizio, sito web o rete è reso inutilizzabile.

Il modo principale in cui un DDoS è realizzato è attraverso una rete di computer controllati in remoto, hackerati o bot. Questi sono spesso chiamati “computer zombie”, li abbiamo visti anche nelle tecniche di Zombie Phishing. Questi zombie, organizzati in reti chiamate botnet, vengono utilizzati per inondare siti web, server e reti con più dati di quelli che possono ospitare.

Le botnet possono inviare più richieste di connessione di quanto un server possa gestire o inviare quantità enormi di dati che superano le capacità di larghezza di banda della vittima presa di mira. Le botnet possono variare da migliaia a milioni di computer controllati dai criminali informatici. Il tuo computer potrebbe fare parte di una botnet senza che tu lo sappia.

Quali sono i sintomi di un attacco?

Gli attacchi DDoS hanno sintomi distintivi. Il problema è che i sintomi sono così simili ad altri problemi che potresti avere con il tuo computer che può essere difficile capire senza una diagnosi professionale. I sintomi di un DDoS includono:

  • – Accesso ai file rallentato, sia in locale che in remoto
  • – Incapacità di accedere a un particolare sito web
  • – Disconnessione da Internet
  • – Problemi di accesso a tutti i siti web
  • – Quantità eccessiva di spam e-mail

La maggior parte di questi sintomi può essere difficile da etichettare come insolito. Comunque, se due o più si verificano per lunghi periodi di tempo, potresti essere vittima di un DDoS e conviene fare dei controlli.

ransomware ddos pc

Fenomenologia di un attacco Ransomware DDoS

Un attacco ransomware DDoS equivale al puntare una pistola contro qualcuno e chiedergli il portafoglio. Non si sa se l’arma è vera (o carica), ma per evitare uno spiacevole equivoco, si consegna il denaro.

In questi attacchi, infatti, gli hacker minacciano di compiere l’attacco, ma non ne hanno ancora eseguito nessuno. In alcuni casi sferrano un attacco di minore entità come azione dimostrativa.

L’attacco coperto nell’articolo di Cloudflare è iniziato come molti altri attacchi, con e-mail di riscatto inviate ai dipendenti dell’organizzazione. Queste e-mail contenevano una nota che recitava:

Si prega di eseguire una ricerca su Google di “Lazarus Group” per dare un’occhiata ad alcuni dei nostri lavori precedenti. Inoltre, eseguire una ricerca per “NZX” o “New Zealand Stock Exchange” nelle notizie. Non vuoi essere come loro, vero?

La quota attuale è di 20 Bitcoin (BTC). È un piccolo prezzo da pagare per quello che succederà se tutta la tua rete va giù. Ne vale la pena? Decidi tu!…

Se decidi di non pagare, inizieremo l’attacco alla data indicata e lo manterremo finché non lo farai. Distruggeremo completamente la vostra reputazione e faremo in modo che i vostri servizi rimangano offline finché non pagherete…”.

Gli aggressori hanno poi iniziato a inviare una grande quantità di traffico a uno dei data center globali dell’azienda, sparando gigabit di dati al secondo verso un singolo server. Questo ha portato ad un evento DDoS e ha generato una serie di spiacevoli inconvenienti.

Successivamente, i criminali hanno lanciato un attacco alla fine di una giornata di lavoro che è stato difficile da mitigare a causa del fatto che l’organizzazione stava ancora utilizzando dei servizi per mitigare gli attacchi precedenti.

Mitigare gli attacchi DDoS può essere abbastanza difficile quando un attacco è già in corso, motivo per cui le aziende dovrebbero considerare l’utilizzo di una protezione DDoS dedicata e proattiva.

Probabilmente vedremo un aumento di attacchi simili quest’anno, quindi ora è il momento di prendere le precauzioni necessarie o rischiare di avere il sito web dell’azienda abbattuto o, peggio, di dover pagare un riscatto per poter proseguire con i servizi offerti.

ransomware ddos network

La proposta di SOD per le aziende

Proprio per la possibilità che questi attacchi Ransomware DDoS diventino sempre più frequenti, pensiamo siamo un buon momento per valutare uno dei nostri servizi a riguardo.

CDN contro gli attacchi ransomware DDoS

Uno dei modi per mitigare gli attacchi è l’utilizzo di servizi CDN (Content Delivery Network) come Cloudflare. Questi servizi distribuiscono una copia statica del sito nei loro server sparsi nel mondo. Quando viene richiesto il sito da un client, la richiesta è elaborata dal server CDN più vicino, riducendo il tempo di caricamento.

L’utilizzo di questo tipo di servizi filtra l’accesso al sito aziendale distribuendo il traffico verso altri server che conservano una copia del sito.

In questo modo, non solo il sito viene caricato tramite il server CDN più vicino all’utente riducendo il tempo di caricamento, ma il traffico è distribuito territorialmente e quello che effettivamente raggiunge il server è una frazione di quello reale.

Per i clienti del servizio Webhosting di SOD la rete CDN di Cloudflare è messa a disposizione gratuitamente.

Per i nostri clienti che utilizzano servizi diversi, è necessario progettare una soluzione ad-hoc. Contattaci per saperne di più.

Useful links:

Link utili:

Cos’è il Phishing? Capire e prevenire attacchi di ingegneria sociale

Evitare i ransomware. Ecco perché è meglio non correre il rischio

Il SOC è utile per la tua azienda?

Proteggere un sito in wordpress pacchetto sicurezza

Ingegneria sociale: come gli hacker truffano le loro vittime

Ransomware a doppia estorsione: Cosa sono e come difendersi

Zombie phishing: attenzione alle email, potrebbero essere zombie

Condividi


RSS

Piu’ articoli…

Categorie …

Tags

RSS CSIRT

RSS darkreading

RSS Full Disclosure

  • APPLE-SA-06-10-2024-1 visionOS 1.2 Giugno 12, 2024
    Posted by Apple Product Security via Fulldisclosure on Jun 11APPLE-SA-06-10-2024-1 visionOS 1.2 visionOS 1.2 addresses the following issues. Information about the security content is also available at https://support.apple.com/HT214108. Apple maintains a Security Releases page at https://support.apple.com/HT201222 which lists recent software updates with security advisories. CoreMedia Available for: Apple Vision Pro Impact: An app may be […]
  • CyberDanube Security Research 20240604-0 | Multiple Vulnerabilities in utnserver Pro/ProMAX/INU-100 Giugno 9, 2024
    Posted by Thomas Weber via Fulldisclosure on Jun 09CyberDanube Security Research 20240604-0 ------------------------------------------------------------------------------- title| Multiple Vulnerabilities product| SEH utnserver Pro/ProMAX / INU-100 vulnerable version| 20.1.22 fixed version| 20.1.28 CVE number| CVE-2024-5420, CVE-2024-5421, CVE-2024-5422 impact| High homepage| https://www.seh-technology.com/...
  • SEC Consult SA-20240606-0 :: Multiple critical vulnerabilities in Kiuwan SAST on-premise (KOP) & cloud/SaaS & Kiuwan Local Analyzer (KLA) Giugno 9, 2024
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab via Fulldisclosure on Jun 09SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20240606-0 > ======================================================================= title: Multiple critical vulnerabilities product: Kiuwan SAST on-premise (KOP) & cloud/SaaS Kiuwan Local Analyzer (KLA) vulnerable version: Kiuwan SAST
  • Blind SQL Injection - fengofficev3.11.1.2 Giugno 9, 2024
    Posted by Andrey Stoykov on Jun 09# Exploit Title: FengOffice - Blind SQL Injection # Date: 06/2024 # Exploit Author: Andrey Stoykov # Version: 3.11.1.2 # Tested on: Ubuntu 22.04 # Blog: https://msecureltd.blogspot.com/2024/05/friday-fun-pentest-series-6.html Steps to Reproduce: 1. Login to application 2. Click on "Workspaces" 3. Copy full URL 4. Paste the HTTP GET request into […]
  • Trojan.Win32.DarkGateLoader (multi variants) / Arbitrary Code Execution Giugno 9, 2024
    Posted by malvuln on Jun 09Discovery / credits: Malvuln (John Page aka hyp3rlinx) (c) 2024 Original source: https://malvuln.com/advisory/afe012ed0d96abfe869b9e26ea375824.txt Contact: malvuln13 () gmail com Media: x.com/malvuln Threat: Trojan.Win32.DarkGateLoader (multi variants) Vulnerability: Arbitrary Code Execution Description: Multiple variants of this malware look for and execute x32-bit "urlmon.dll" PE file in its current directory. Therefore, we can...
  • SQL Injection Vulnerability in Boelter Blue System Management (version 1.3) Giugno 9, 2024
    Posted by InfoSec-DB via Fulldisclosure on Jun 09Exploit Title: SQL Injection Vulnerability in Boelter Blue System Management (version 1.3) Google Dork: inurl:"Powered by Boelter Blue" Date: 2024-06-04 Exploit Author: CBKB (DeadlyData, R4d1x) Vendor Homepage: https://www.boelterblue.com Software Link: https://play.google.com/store/apps/details?id=com.anchor5digital.anchor5adminapp&hl=en_US Version: 1.3 Tested on: Linux Debian 9 (stretch), Apache 2.4.25, MySQL >= 5.0.12 CVE:...
  • CyberDanube Security Research 20240528-0 | Multiple Vulnerabilities in ORing IAP-420 Maggio 30, 2024
    Posted by Thomas Weber via Fulldisclosure on May 29CyberDanube Security Research 20240528-0 ------------------------------------------------------------------------------- title| Multiple Vulnerabilities product| ORing IAP-420 vulnerable version| 2.01e fixed version| - CVE number| CVE-2024-5410, CVE-2024-5411 impact| High homepage| https://oringnet.com/ found| 2024-01-19 by| T. Weber...
  • HNS-2024-06 - HN Security Advisory - Multiple vulnerabilities in Eclipse ThreadX Maggio 30, 2024
    Posted by Marco Ivaldi on May 29Hi, Please find attached a security advisory that describes multiple vulnerabilities we discovered in Eclipse ThreadX (aka Azure RTOS). * Title: Multiple vulnerabilities in Eclipse ThreadX * OS: Eclipse ThreadX < 6.4.0 * Author: Marco Ivaldi * Date: 2024-05-28 * CVE IDs and severity: * CVE-2024-2214 - High - […]
  • SEC Consult SA-20240527-0 :: Multiple vulnerabilities in HAWKI didactic interface Maggio 28, 2024
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab via Fulldisclosure on May 27 SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20240527-0 > ======================================================================= title: Multiple vulnerabilities product: HAWKI (Interaction Design Team at the University of Applied Sciences and Arts in Hildesheim/Germany) vulnerable version: 1.0.0-beta.1, versions before commit 146967f     fixed version: Github commit 146967f...
  • SEC Consult SA-20240524-0 :: Exposed Serial Shell on multiple PLCs in Siemens CP-XXXX Series Maggio 28, 2024
    Posted by SEC Consult Vulnerability Lab via Fulldisclosure on May 27SEC Consult Vulnerability Lab Security Advisory < 20240524-0 > ======================================================================= title: Exposed Serial Shell on multiple PLCs product: Siemens CP-XXXX Series (CP-2014, CP-2016, CP-2017, CP-2019, CP-5014) vulnerable version: All hardware revisions fixed version: Hardware is EOL, no fix CVE number: - impact: Low...

Customers

Newsletter

{subscription_form_2}